groovebox
Dal 6 ottobre riparte GROOVE BOX su Radio Lupo Solitario 90,7 FM!
La trasmissione andrà in onda ogni Giovedi dalle 20 alle 21!
Per contattarci in diretta:
sms: (+39) 334 2247977
E-mail: onair@radiolupo.it
Groovebox
DANKO JONES
Realizzata il: 05/07/2010
Autore: Valentina Bernocco
DIVENTA FAN DI GROOVEBOX.IT SU FACEBOOK - Clicca "Mi Piace" qui sotto.



Intervista ai Danko Jones per quattro chiacchiere sul passato e presente di una band divisa tra progetti musicali e non, leoni, pornostar e ricette di melanzane di fama mondiale.

Stanno per esibirsi a Bolzano nell’ambito del Rock Im Ring Festival e torneranno in Italia a ottobre per un concerto più intimo al Tunnel di Milano. Nel frattempo, i fan allenano le orecchie con il nuovo album “Below the Belt”, pubblicato in primavera. Parliamo dei canadesi Danko Jones, il cui leader – che dà anche il nome alla band – ha scambiato con noi quattro chiacchiere sul passato e presente di una band divisa tra progetti musicali e non, leoni, pornostar e ricette di melanzane di fama mondiale.


GB: Ciao Danko, innanzitutto raccontateci come va. Pronti per il tour europeo? Sarete dalle nostre parti per circa cinque mesi…

DJ: In realtà nel corso dei cinque mesi torneremo a casa alcune volte, perché abbiamo degli show in programma anche in Nord America.

GB: Da pochi mesi è uscito il vostro nuovo album, “Below the Belt”. Quali sono le vostre sensazioni a riguardo? Il risultato corrisponde a quello che volevate ottenere?

DJ: Amiamo quest’album. Non l’avremmo pubblicato se non fosse così, se non lo amassimo e se non suonasse proprio come lo volevamo.

GB: Finora ho letto recensioni molto positive da parte della critica. Siete curiosi di vedere la reazione del pubblico quando suonerete dal vivo le nuove canzoni?

DJ: In realtà non sono particolarmente preoccupato o incuriosito dalla reazione della gente. Confidiamo nel fatto che le nuove canzoni terranno testa alle altre del nostro repertorio live. Ne abbiamo già suonate quattro nelle setlist brevi che abbiamo proposto in alcuni festival. Stanno ottenendo una fantastica accoglienza, sempre più man mano che la gente memorizza il nuovo album.

GB: Che tipo di lavoro c’è stato alla base di “Below the Belt”? Il processo di scrittura e registrazione è stato rapido o laborioso?

DJ: Abbiamo ormai capito che lavoriamo al meglio quando siamo messi un po’ sotto pressione. Perciò, per attenerci a questo metodo, abbiamo deciso di scrivere e subito dopo registrare ciascuna canzone. Un brando tende a indebolirsi se ci lavori per troppo tempo. Così nel giro di due mesi abbiamo scritto tantissime canzoni, per poi scegliere le sedici migliori e trascorrere quattro mesi in studio di registrazione: per la maggior parte delle band, un tempo molto breve per realizzare un album.

GB: Se paragonato ai vostri lavori precedenti, come suona quest’album? C’è alla base un tentativo di “ritorno alle origini”, così come leggo sul vostro sito? Volevate risultare in un certo senso “classici” rispetto alle vostre sonorità: riff orecchiabili, vice ruvida e allo stesso tempo qualità melodica?

DJ: In realtà non parlerei di suono “classico”. Ogni nostro album è fedele a un certo tipo di sound alla Danko Jones. Non abbiamo mai cercato di cambiarlo, siamo un gruppo rock che farà sempre dischi hard rock. Alcune delle canzoni hanno un ritmo più veloce (“Sleep Is The Enemy”), altre sono più dure (“We Sweat Blood”) e altre ancora contengono più melodia (“Never Too Loud”), ma tutte sono -  per così dire - filtrate dallo stesso imbuto.

GB: Cosa puoi dirmi, invece, riguardo ai testi? Il tuo modo di scrivere è cambiato negli anni?

DJ: Credo che sia cambiato in termini di struttura delle canzoni. Molte delle nostre vecchie canzoni non contenevano nemmeno un ritornello, oppure un bridge. In questo senso ci siamo sicuramente evoluti. Dal punto di vista delle liriche vere e proprie, invece, non ci sono stati grandi cambiamenti.

GB: A proposito della copertina del nuovo album, il leone che vi compare è un riferimento al vostro album del 2002, “Born a lion”? Oppure più in generale un simbolo del vostro approccio alla musica?

DJ: Sì, il leone può essere visto come un riferimento a “Born a lion” per chi conosce l’album, ma per chi non ci conosce bene queste citazioni significano ben poco. È anche un riferimento visivo Huey Newton, il fondatore delle movimento delle Pantere Nere, e alla copertina di “Uncle Jam Wants You” di George Clinton and The Funkadelic’s. Ma anche se non si colgono questi riferimenti, resta uno scatto fotografico d’effetto, con un leone e una bella ragazza. A proposito, la ragazza altri non è che la star del porno Riley Steele.

GB: Hai una canzone preferita sul nuovo album?

DJ: Le canzoni sono un po’ come dei figli. Non ho delle vere preferenze, ma se proprio dovessi scegliere direi “Magic Snake”, “Active Volcanoes” e “Full Of Regret”.

GB: Vedo che il vostro tour includerà sia grandi festival sia piccole location. Quali situazioni preferite?

DJ: Amo entrambe le situazioni, i festival perché si suona davanti a più persone, i club perché il pubblico è tutto lì apposta per te.

GB: Suonerete anche due date in Italia, a Bolzano e Milano (rispettivamente il 10 luglio al Rock Im Ring Festival e il 24 ottobre al Tunnel, ndr). Avete qualche ricordo del nostro Paese da precedenti tour?

DJ: Il vostro cibo incredibilmente buono, le ragazze incredibilmente belle, e poi il pubblico fantastico e la cordialità della gente.

GB: Tornando a parlare di concerti, nella vostra decennale carriera avete aperto per celebrità del rock come i Rolling Stones e i Motorhead. Con quali altri artisti vorreste suonare? 

DJ: Sarebbe fantastico suonare da spalla per i Kiss o per i Metallica, due delle mie band preferite di tutti i tempi. Forse potreste mettere una buona parola per noi? Inoltre ci sarebbe piaciuto suonare con i Rocket From The Crypt.

GB: Danko, sappiamo che collabori anche con alcune riviste musicali. Come ci si sente a essere “dall’altra parte della barricata”?

DJ: È una sensazione fantastica! Da un lato ho preso maggiore coscienza di cosa sia il lavoro di un giornalista, ma allo stesso tempo ho capito come alcuni presunti giornalisti scorrano rapidamente i dischi da recensire oppure non si disturbino a fare ricerche sulle persone che intervistano. In ogni caso io non scrivo pezzi sugli altri gruppi, ma prevalentemente articoli di opinione.

GB: So che sei citato nel nuovo libro di Paul Miles (già autore di diversi libri sui Motley Crue, ndr), Sex tips from rock stars, di prossima pubblicazione per Omnibus Press. Il libro raccoglie aneddoti e confessioni sul tema sesso & dintorni di oltre trenta rock star. Ci puoi anticipare qualcosa?

DJ: In realtà non mi sono vantato di nulla, né ho fornito veri e propri consigli che la gente già non conosca. Però se comprerete il libro lo scoprirete di persona.

GB: C’è un libro ancora più strano che vi riguarda, un libro di ricette consigliate da musicisti rock e metal! Sto parlando Mosh Potatoes. The Rock & Roll Cook Book di Steve Seabury, in uscita il prossimo novembre. È vero che JC, il vostro batterista, ha contribuito con una ricetta?

DJ: Sì, JC compare nel libro con una sua ricetta a base di melanzane che ha ormai fama mondiale.

GB. Grazie Danko, era l’ultima domanda. C’è però qualcos’altro che vorresti dire ai tuoi fan italiani, in attesa di vedervi suonare qui da noi?

DJ: Tenete d’occhio il nostro sito www.dankojones.com per tutte le notizie che ci riguardano.


Altre interviste
ONE NIGHT STAND

10/07/2012

SEED‘N’FEED

25/06/2012

KUTSO

04/06/2012

THIN WIRE UNLACED

28/05/2012

EXILIA

23/05/2012

SILVERSTEIN

13/04/2012

1000 DEGREES

13/02/2012

ATLAS LOSING GRIP

21/11/2011

DETROIT

04/10/2011

FIGURE OF SIX

05/09/2011

DREDG

18/07/2011

FORGOTTEN TEARS

10/06/2011

RHYME

31/05/2011

WITHIN YOUR PAIN

23/05/2011

RAVENSCRY

12/05/2011

MILLENCOLIN

02/05/2011

SHE WAS NOTHING

21/04/2011

BACKJUMPER

11/04/2011

DEVOTION

04/04/2011

UPON THIS DAWNING

28/03/2011

ARGETTI

21/03/2011

A DAY TO REMEMBER

03/03/2011

IO?DRAMA

21/02/2011

GRENOUILLE

14/02/2011

DOWN

08/02/2011

IF I DIE TODAY

31/01/2011

36 CRAZYFISTS

25/01/2011

THE SINATRA'S

24/01/2011

MORKOBOT

17/01/2011

DEMON HUNTER

10/01/2011

MARLA SINGER

10/01/2011

STIGMA

03/01/2011

DEVILDRIVER

27/12/2010