groovebox
Dal 6 ottobre riparte GROOVE BOX su Radio Lupo Solitario 90,7 FM!
La trasmissione andrà in onda ogni Giovedi dalle 20 alle 21!
Per contattarci in diretta:
sms: (+39) 334 2247977
E-mail: onair@radiolupo.it
Groovebox
KARMA TO BURN
APPALACHIAN INCANTATION
A distanza di ben nove anni dall’ultima apparizione ritornano sulle scene i Karma To Burn, ossia i maestri dello stoner strumentale. Il nuovo album “Appalachian Incantation” con le sue atmosfere desert rock ci ripropone una band che non ha affatto perso lo smalto di un tempo e oggi come dieci anni fa sa ancora tramettere forti emozioni, anche senza la presenza di un cantante in pianta stabile.
Come da tradizione, anche questo album non ha una vera e propria tracklist ma una semplice numerazione di canzoni. I KTB non si limitano a sfornare del semplice e banale stoner alla Kyuss (come fa la gran parte delle band del settore), ma arrichiscono il sound dell’album con le parti southern di “Forty-four”, lo stoner-rock dei primi Queens Of The Stone Age di “Forty-two” e qualche accenno di hard rock in qua e in là per non rendere le canzoni troppo simili tra loro.
”Waiting on the western world” è l’unica canzone “tradizionale” in cui compare il chitarrista William Mecum al microfono per regalarci una perla di puro stoner, con i suoi suoni caldi dati dai riff magmatici presi un po’ dal periodo doom dei Black Sabbath, uniti agli assoli un po’ settantiani ed alla voce sofferente di Mecum.
A livello qualitativo questo nuovo “Appalachian Incantation” forse non raggiunge i picchi dei suoi predecessori, ma rimane comunque un album ben al di sopra della media, adatto non solo agli affezionati del rock del deserto ma anche a tutti quelli affamati di sonorità alternative oggi rare più che mai.
Lunga vita ai Karma To Burn!!!
UnderD
Voto: 7
TRACKLIST:

1.Forty-four
2.Forty-two
3.Forty-one
4.Forty-six
5.Waiting on the western world
6.Forty-three
7.Forty-five
8.Twenty-four