groovebox
Dal 6 ottobre riparte GROOVE BOX su Radio Lupo Solitario 90,7 FM!
La trasmissione andr in onda ogni Giovedi dalle 20 alle 21!
Per contattarci in diretta:
sms: (+39) 334 2247977
E-mail: onair@radiolupo.it
Groovebox
MACHINE HEAD
Flynn dichiara 'Adam stato licenziato'
 
DIVENTA FAN DI GROOVEBOX.IT SU FACEBOOK - Clicca "Mi Piace" qui sotto.

Commenta questa notizia direttamente con il tuo account Facebook! Clicca qui.


Dispositivo mobile? LEGGI QUI LA VERSIONE OTTIMIZZATA DI QUESTO ARTICOLO

Il cantante / chitarrista dei Machine Head, Robb Flynn, ha rivelato che il bassista Adam Duce è stato infatti licenziato. Ecco le sue parole:

    
"Per quanto io non voglio scrivere questo diario, vi avevo promesso che lo avrei scritto almeno una volta alla settimana ". Buono, cattivo, felice o triste ... quindi questo è ciò che deve essere fatto. 11-02-13. Questa è la data che ha segnato il licenziamento di Adam Duce. Questo è il giorno in cui ho dovuto dire ad Adam che, dopo 21 anni di band insieme, io non ne potevo più.

    
Questo è il giorno in cui ho detto "La mia speranza è che questo possa essere amichevole." Le parole suonavano come se le avesse dette qualcun altro. E 'stato come essere al di fuori del mio corpo a guardare qualcun altro proferire queste parole dolorose. Ma, ero io a dirlo. E tutti noi lo abbiamo detto. Dave lo ha detto. Joseph (il nostro manager) ha detto. Phil lo ha detto. Abbiamo tutti detto che non potevamo più stare in una band con lui più. Se questo non fosse successo, avremmo sciolto il gruppo. E 'stata dura. Uno dei momenti più duri della mia vita. Possiamo aver licenziato Adam il11-02-13 ma Adam è uscito dai Machine Head oltre un decennio fa. Non ha mai preso la briga di dirlo a nessuno ... ma lo sapevamo tutti.

    
Contrariamente alla credenza popolare, essere in una band è dura. (...)Molte volte ci si sente come su delle grandi montagne russe. Ci sono vittorie e sconfitte apparentemente ogni singolo giorno. Essere in una band è una delle scommesse più strane della vita.
    
Ma quando si vince, si vince il 20% delle volte, beh ... è veramente la salvezza. E 'quello che fa mangiare il restante 80% di quel panino alla merda e lo rende sopportabile.Può essere il miglior lavoro che avrai mai ma senza dubbio sarà uno dei più difficili. Ma fino a quando non avrai fatto per 20 anni, non avrai idea. Fino a che non hai tenuto una band insieme per 20 anni, davvero non potrai mai sapere un cazzo di tutto questo.

    
Pensi di fare.

    
Non lo sai.

    
Una banda è una famiglia disfunzionale. Una fratellanza, un affare di famiglia e una rinascita. Sei il compagno di stanza, di studio-appartamento-su-ruote per anni, 24 ore al giorno. In più sei in una pentola a pressione sotto i riflettori, ogni movimento viene analizzato, letto o attaccato. Tutti vogliono qualcosa da te, tutti vogliono essere tuo amico, tutti ti amano, tutti possono farlo  meglio-rispetto-alla-gente-che-lo-fa-ora. Alcune persone cercano di metterti l'uno contro l'altro e tutti vogliono prendersi il merito per il vostro successo.

    
Spesso si diventa nemici. In disaccordo e in lotta per qualcosa ma "facendo finta" sul palco che tutto vada bene.

    
Ma non è ...

    
Basta indossare una maschera che faccia sembrare che tutto vada bene ma dopo 20 anni, sappiamo che non si può mascherare così bene.

    
Adam non è stato felice in questa band per un lungo periodo di tempo. Ma come si fa a lasciare? Per un ragazzo come Adam tutto si riduce a vincere o perdere. Una splendida vittoria o il fallimento finale. Non c'era via di mezzo. Mentre questo suona bene per uno show televisivo o un colloquio o anche un film di John Wayne... nella vita non è così.

   
Non lo è nella vita e non è così per una band come Machine Head. Una banda che opera nel medio-alto livello. Per noi, non ci sono vittorie mozzafiato, solo vittorie rispettabili. Abbiamo scavato una nicchia, si proprio una nicchia, ma è ancora solo una nicchia. Niente di male in questo.

    
Non importa quanto un infelice o stufo abbia ottenuto, abbandonando la band sarebbe stato visto come "perdere" o un "fallimento". A dire il vero era stanco. Stanco di fare tour, stanco di registrare, stanco di praticare, stanco di vedere le copertine degli album, stufo di essere nella band (...)
    
Io non lo biasimo. E 'difficile mantenere la passione.

    
Ma lui non avrebbe smesso.

    
Volevamo che uscisse. Speravamo che avrebbe smesso che dicesse "ragazzi, il mio cuore non è più in questo, è stata una bella esperienza". Non volevamo arrivare a questo ...

    
Ma non l'avrebbe fatto.

    
Io non ho sentito niente mentre mi allontanavo dalla sala prove quella notte. Quando mi svegliai la mattina dopo non ho sentito niente. Non ero "insensibile," Ho ancora "sentito", ero solo un pò vuoto. Ma tre giorni dopo la riunione nella sala prove è venuto fuori l'argomento di come mi sentivo in conflitto. Poi ho pianto.

    
Ho pianto e pianto.

    
Ho pianto ogni giorno da allora. Sono stato un relitto emotivo. Ho pianto scrivendo queste parole. Mi sentivo male il giorno in cui abbiamo annunciato,  sul punto di vomitare per ore.

    
Mi sono incontrato con lui per un paio d'ore Mercoledì scorso e ieri. È stato civile.

    
Non so che altro dire.

    
Non ho un po 'di quota di ispirazione per terminare con qui. Non ho intenzione di stare qui e dirvi che tutto andrà bene. In questo momento non riesco nemmeno a dire a me stesso che sta andando meglio.

    
Perché?

    
Perché fa schifo.

    
E 'fottutamente schifo.

    
Fa schifo per tutti quelli che hanno cercato di salvare questa situazione.

    
Fa schifo più di quanto si possa immaginare ...

    
E 'un sollievo orribile. "

27/02/2013


Le riproduzioni su organi di stampa o altri siti web o forum sono ammesse purchè venga citato www.groovebox.it come fonte. In fondo non vi costa nulla.

 

Altre notizie su MACHINE HEAD