groovebox
Dal 6 ottobre riparte GROOVE BOX su Radio Lupo Solitario 90,7 FM!
La trasmissione andr in onda ogni Giovedi dalle 20 alle 21!
Per contattarci in diretta:
sms: (+39) 334 2247977
E-mail: onair@radiolupo.it
Groovebox
SMASHING PUMPKINS
MONUMENTS TO AN ELEGY

Torna Billy Corgan con quello che rimane dei suoi (e sottolineo suoi) gloriosi Smashing Pumpkins, ossia solo lui. Ancora una volta, un uomo solo al comando dunque. Come da tradizione non poteva mancare un rimescolamento di line up. Al fidato chitarrista Jeff Schroeder, arrivato ai tempi delle registrazioni di Zeitgeist (2007), si è aggiunto l'ex batterista dei Motley Crue -Tommy Lee- (piuttosto insipida la sua prova). La bassista Nicole Fiorentino ha invece deciso di abbondonare le zucche di Corgan. Veniamo all'album: Come suona "Monuments To An Elegy" dopo tanti proclami? Beh, non aspettatevi dei miracoli, l'originalità e l'inventiva di Billy Corgan sono in letargo da quasi un decennio ma tutto sommato qualcosa di buono è stato fatto."Monuments To An Elegy" suona un pò come uno "Zeitgeist" ibridato con "Adore", con l'aggiunta di qualche richiamo alla new wave anni 80 ed al pop. L'album contiene solo nove tracce, quindi, si è puntato tutto sull'immediatezza del suono, che ancora una volta poggia su chitarre ruvide e sovraincise. L'energica e malinconica "Tiberius" apre le danze, con i suoi riff metal (molto Zeitgeist) e le tastiere sempre presenti sullo sfondo. Si prosegue con l'alternative pop rock di "Being Beige". I sintetizzatori di "Anaise" ci riportano un pò negli anni 80, mentre la linea di basso contenuta al suo interno, ricorda un pò i Pumpkins degli anni 90. I riff possenti ed incessanti di "One And All" ci rimandano ancora una volta a Zeitgeist, oppure, se volete aggiungere un tocco di malinconia, la si potrebbe paragonare ad una erede di "Everlasting Gaze". Con "Run2Me" torna la voglia di new wave e anni 80. "Drum+Five" è forse il pezzo più old school del lotto, qui si respira un pò l'aria di "Mellon Collie And The Infinite Sadness", grazie alla melodia orecchiabile ed all'abbraccio fra alternative rock e grunge. "Monuments" è un altro brano legato al passato più recente della band, con i suoi riff compatti e quei campionamenti tanto Depeche Mode. Depeche Mode che poi ritroveremo in modo molto più massiccio anche nella successiva "Dorian". La chiusura è affidata ad "Anti Hero" che ancora una volta, casualmente pesca da "Zeitgeist", pezzo potente, con qualche divagazione anni settanta, ma niente che la Billy Corgan band non ci abbia già fatto sentire. Bisogna comunque ricordare, in conclusione, che "Monuments To An Elegy" fa parte di un progetto che comprende un doppio album, la cui seconda parte "Day For Night" verrà pubblicata durante il 2015, quindi forse, i giudizi finali dovrebbero essere rimandati a tale data. Comunque non si può non notare e sottolineare l'ostinazione con la quale Billy Corgan sta portando avanti una band che vede le luci della ribalta affievolirsi sempre più. Si vivacchia caro Billy.

UnderD
Voto: 6,5
TRACKLIST:

1- Tiberius

2- Being Beige

3- Anaise!

4- One And All

5- Run2Me

6- Drum+Five

7- Monuments

8- Dorian

9- Anti-Hero